Articoli

TARIFFE DATI RAGIONEVOLI E PROPORZIONATE: L’ISTANZA DI ADPA NON SI FERMA

Tariffe dati ragionevoli e proporzionate: continua l’impegno dell’Associazione europea dei Data Publisher automobilistici indipendenti (ADPA) per salvaguardare la concorrenza del mercato e ottenere finalmente chiarezza sui costi.  

 

GLI ASSOCIATI ADPA stanno valutando quale sia il modo migliore per ottenere finalmente una chiara guida legale su ciò che costituisce “tariffe ragionevoli e proporzionate”, poiché nessun tribunale ha ancora emesso un giudizio sull’aspetto materiale di questa controversia, e non abbiamo motivo di credere che si risolverà da sola”. (Ralf Pelkmann, ADPA President)

 

Nel corso degli ultimi anni, i produttori dei veicoli hanno aumentato notevolmente il prezzo per accedere alle informazioni tecniche di riparazione e manutenzione. A volte questi aumenti, come si legge nel comunicato diffuso dalle associazioni ADPA e GVA, hanno raggiunto anche il 1000%.

Il rischio di una significativa riduzione della concorrenza a discapito anche dei clienti driver segnalata ADPA, è da ritenersi più che reale finché l’accesso ai dati tecnici, anche quando previsto e sancito dalla legge, è di fatto limitato dalla “barriera” di un costo eccessivo.

 

QUESTO METTE IN PERICOLO LA COMPETITIVITÀ e persino l’accessibilità dell’intero mercato post-vendita multimarca indipendente e potrebbe comportare che i driver non dispongano in futuro di un’alternativa economica e affidabile per la riparazione e la manutenzione dei propri veicoli.

 

Attualmente, i costruttori sono obbligati a concedere l’accesso alle informazioni tecniche. E ciò è stato confermato dalla Corte di Giustizia europea a cui proprio ADPA e GVA avevano fatto appello.

 

OGGI GLI ASSOCIATI ADPA contribuiscono direttamente ai controlli tecnici, alla sicurezza e alle prestazioni ambientali di oltre 320 milioni di veicoli

 

Ripercorriamo insieme brevemente le tappe di questa vicenda…

“Tariffe dati ragionevoli e proporzionate”: la ricerca di un chiarimento

Sin dal 2019, ADPA e GVA sono impegnate nell’avviare procedure legali per assicurare una giusta concorrenza e prezzi di accesso ai dati tecnici più equi.

La controversia riguarda l’interpretazione della definizione “tariffe ragionevoli e proporzionate”, prevista dal regolamento di omologazione. La Corte di Colonia ha deciso di ottenere chiarimenti sull’interpretazione della legislazione europea dalla stessa Corte di giustizia europea (CGE).

Più che una conferma per ADPA e GVA

Il 27 ottobre 2022 la Corte di giustizia conferma la posizione di ADPA e GVA su diversi punti fondamentali specificando che:

  • LE DISPOSIZIONI del regolamento sull’omologazione si applicano anche ai modelli di veicoli omologati prima della sua entrata in vigore.
  • I DATA PUBLISHER non hanno bisogno di una licenza per utilizzare le informazioni a cui accedono.

Allo stesso tempo, però, la Corte non ha fornito indicazioni su come avrebbe potuto essere calcolata una remunerazione “ragionevole e proporzionata” per l’accesso ai dati tecnici per la riparazione e la manutenzione.

La richiesta di modifica della mozione

Così ADPA e GVA presentano una richiesta al tribunale di Colonia per modificare la mozione iniziale, al fine di ottenere ulteriori chiarimenti in merito.

A questo punto, il 23 febbraio 2023, il tribunale rigetta la richiesta del cambio di mozione per motivi procedurali.

Contemporaneamente lo stesso tribunale riconosce che “l’archiviazione della causa non placherà la controversia tra le parti”. E che “l’istanza modificata, se fosse ammissibile, potrebbe effettivamente essere idonea a risolvere la controversia“.

ADPA e il ruolo dei Data Publisher

Il Presidente ADPA, Ralf Pelkmann, specifica che l’associazione dei Data Publisher proseguirà nella ricerca di una “chiara guida legale su ciò che costituisce tariffe ragionevoli e proporzionate”, sottolineando che:

 

IL RUOLO DEI DATA PUBLISHER NELL’AFTERMARKET È FONDAMENTALE. Consente a tutte le autofficine, e in particolare a quelle indipendenti multimarca, di accedere a informazioni affidabili e convenienti per la riparazione e la manutenzione dei veicoli sulle strade dell’Unione Europea.

 

 

Per ulteriori informazioni: